Menu principale

Casi Frequenti - Modello Unico -- NOTAI

Che cosa fare se si riceve il messaggio: "N110 - Descrizione errata per tipo agevolazione - errore bloccante(E)"?.

mercoledý 7 dicembre 2011 - ID6883

Dal giorno 8.11.2011 è operativo un controllo bloccante sui dati del negozio che obbliga l'utente a fornire la descrizione dell'agevolazione di 'Altro tipo' e restituisce questo messaggio quando tale descrizione non viene fornita oppure ha una lunghezza di oltre 50 caratteri..Per procedere nell'invio è pertanto necessario fornire la descrizione dell'agevolazione di 'Altro tipo', usando al massimo 50 caratteri..

Che formato devono avere il Titolo sottoscritto con firma digitale ed il Duplo?.

giovedý 17 novembre 2011 - ID6868

I formati del Titolo e del Duplo devono essere conformi ai requisiti previsti dall'Allegato al decreto interdirigenziale del 21 dicembre 2010: .* il Titolo si accetta solo in formato TIFF e PDF/A - versione 1.4 .* il Duplo è predisposto in formato PDF/A - versione 1.4.

A che cosa serve, nel dettaglio Note e Volture, il bottone cliccabile a forma di triangolo rosso sotto la colonna 'Richiesta restituzione di parte'?.

lunedý 14 novembre 2011 - ID6867

Il bottone che raffigura il triangolo rosso va cliccato solo se si intende richiedere la restituzione della formalità, cioè la formalità viene restituita al Notaio senza essere presentata.

Che cosa fare in caso di tentativo di pagare tributi delle Entrate con quelli del Territorio (a credito), prima che sia stata prodotta la ricevuta di pagamento dal servizio interbancario?.

mercoledý 2 novembre 2011 - ID6860

Attendere (almeno 10 giorni lavorativi dalla data di invio) l'emissione della ricevuta..

Che cosa fare in caso di tentativo di compensazione dell'importo dovuto con quello relativo ad una pratica "storicizzata" (cioè, più vecchia di sei mesi) senza aver preventivamente ripristinato quest'ultima?.

mercoledý 2 novembre 2011 - ID6859

Far effettuare il ripristino dei soli dati..

Che cosa fare in caso di tentativo di compensazione quando non sono ancora giunte al sistema le ricevute di scarto del reparto di Pubblicità immobiliare, pur essendo noto il protocollo della formalità in oggetto?.

mercoledý 2 novembre 2011 - ID6858

Controllare sul cruscotto la visualizzazione dell'esito del reparto di Pubblicità immobiliare e in caso negativo rivolgersi al servizio di assistenza..

Che cosa fare in caso di tentativo di pagare un importo, utilizzando un precedente pagamento integrativo?.

mercoledý 2 novembre 2011 - ID6857

Presentare istanza cartacea di rimborso all'Agenzia del Territorio (come ribadito al punto 9 della circolare n. 3 del 2/05/2002 dell'Agenzia del Territorio)..

Che cosa fare in caso di tentativo di pagare un importo, utilizzando quello di un atto inviato da altro notaio?.

mercoledý 2 novembre 2011 - ID6856

L'operazione non è consentita: presentare istanza cartacea di rimborso all'Agenzia del Territorio (come ribadito al punto 9 della circolare n. 3 del 2/05/2002 dell'Agenzia del Territorio)..

Che cosa fare in caso di inserimento di codici tributo o codice conservatoria errati?.

mercoledý 2 novembre 2011 - ID6855

Controllare i dati nell'invio che ha generato il credito..

Inserimento di codici tributo o codice conservatoria errati.

giovedý 20 ottobre 2011 - ID6853

Controllare i dati nell'invio che ha generato il credito.

Come è possibile sottoscrivere e trasmettere atti con repertorio di cui è titolare un altro notaio non "coadiutore"?.

lunedý 19 settembre 2011 - ID6847

Nel caso in cui il notaio debba inviare un atto del cui repertorio non sia titolare per conto di un notaio di cui non sia coadiutore (es.: "Accettazione tacita di eredità"), è necessario far ricorso alla procedura di emergenza, cioè produrre il file xml contenente il Modello Unico e presentarlo su supporto magnetico allo sportello dell'ufficio competente..

Come è possibile sottoscrivere e trasmettere atti con repertorio di cui è titolare un altro notaio "coadiutore"?.

lunedý 19 settembre 2011 - ID6846

La Circ. n. 3 del 2/5/2002, emanata dall'Agenzia delle Entrate e dall'Agenzia del Territorio, recita: "Ai sensi dell'art. 1, comma 1, lettera d), del decreto direttoriale 13 dicembre 2000, gli utenti del servizio telematico, sono i pubblici ufficiali di cui all'art. 10, lettera b) del D.P.R. 26 aprile 1986, n. 131, cioè i notai, gli ufficiali giudiziari, i segretari o delegati della pubblica amministrazione e gli altri pubblici ufficiali, per gli atti da essi redatti, ricevuti o autenticati.".Sulla nuova piattaforma Sister non vengono accettati Modelli Unici relativi ad un atto con repertorio il cui titolare è diverso da chi firma il documento, con la sola eccezione in cui chi firma (e trasmette) sia stato designato esplicitamente dal titolare del repertorio come proprio coadiutore..Quindi, un notaio B può firmare e trasmettere un adempimento per conto del notaio A (titolare del repertorio) solo se il notaio B è coadiutore del notaio A. Per definire il rapporto di collaborazione con il notaio B, il notaio A deve:.- nel caso in cui sia titolare di una convenzione in proprio, utilizzare direttamente le apposite funzioni disponibili in "Gestione utenza" per abilitare il notaio B e assegnargli il profilo di "Firma documento come coadiutore" . - nel caso in cui sia un utente di Notartel, utilizzare le procedure messe a disposizione da Notartel per gestire i collaboratori dello studio; sarà cura di Notartel trasmettere le informazioni a Sister. .Al momento della Presentazione Documenti di Sister per trasmettere il Modello Unico, il notaio B deve indicare esplicitamente di agire per conto del notaio A. In alternativa, il notaio B può semplicemente firmare il Modello e demandarne la trasmissione ad eventuali collaboratori del notaio A già censiti su Sister per questo tipo di operazione..

Come registrare un atto utilizzando nuovamente un repertorio già erroneamente attribuito?.

lunedý 12 settembre 2011 - ID6844

Quando si ha la necessità di riutilizzare in un momento successivo un numero di repertorio che era stato in precedenza erroneamente attribuito (e poi corretto), si tenga presente che non è possibile inviare telematicamente un atto con quel numero di repertorio, poiché risulta già registrato. L'utente deve invece presentare con procedura d'emergenza anche l'atto con il numero di repertorio inizialmente erroneamente attribuito e successivamente modificato, poiché le correzioni eseguite dagli uffici periferici non hanno aggiornato in questo caso gli archivi di Sister. In definitiva, l'utente deve far ricorso per due volte alla procedura di emergenza, sia per l'atto già registrato con il numero di repertorio sbagliato e poi modificato, sia per quello da registrare con lo stesso numero di repertorio. Per questo secondo atto i tributi devono essere versati tramite F23..

Qual è la procedura per richiedere la correzione del numero di repertorio indicato in un invio di Modello Unico?.

lunedý 12 settembre 2011 - ID6843

Per ciò che riguarda l'Ufficio delle Entrate, l'utente deve richiedere la correzione del numero di repertorio presentando la richiesta presso l'Ufficio delle Entrate competente ed effettuare in "procedura di emergenza" la registrazione dell'atto il cui repertorio risulta già registrato telematicamente..Per ciò che riguarda l'Ufficio del Territorio, si devono distinguere due casi:. 1. Se non è stata ancora effettuata la trascrizione della nota contenente il numero di repertorio errato l'utente deve recarsi in Conservatoria portando:. - la richiesta di correzione del repertorio inoltrata e protocollata dall'Ufficio delle Entrate;. - la nota corretta prodotta su floppy..L'ufficio deve:. - restituire la nota relativa all'invio errato;. - liquidare la nota presentata sul floppy..Il notaio dovrà quindi pagare contestualmente l'importo dovuto per la nota presentata sul floppy e successivamente richiedere la compensazione degli importi dei tributi relativi alla nota restituita.. 2. Se è stata già effettuata la trascrizione della nota contenente il numero di repertorio errato, è necessario presentare una nota di trascrizione in rettifica anche per via telematica..

Come può un notaio richiedere la compensazione per tributi già versati relativi ad una nota rifiutata o restituita?.

giovedý 25 novembre 2010 - ID6781

Le note rifiutate si distinguono da quelle restituite per il numero di presentazione attribuito durante la lavorazione in ufficio.. Quindi, nel caso in cui nell'esito prodotto dalla conservatoria venga riportato il Numero di presentazione, la richiesta di compensazione deve essere compilata indicando i dati nell'elemento "EstremiNotaRifiutata":.TipoNota:. T = Trascrizione,. I = Iscrizione,. A = Annotazione. CodiceConservatoria:. codice della conservatoria presso la quale è stata eseguita la formalità (Numerico di 4 caratteri). NumPresentazioneUno:. numero di presentazione (numerico di 4 caratteri). NumPresentazioneDue:. numero di presentazione (numerico di 3 caratteri). DataPresentazione:. numerico di 8 caratteri (ggmmaaaa).Viceversa, nel caso in cui nell'esito prodotto dalla conservatoria il Numero di presentazione è uguale a zero, la richiesta di compensazione deve essere compilata indicando i dati nell'elemento "EstremiNotaRestituita":. TipoNota:. T = Trascrizione,. I = Iscrizione,. A = Annotazione. CodiceConservatoria:. codice della conservatoria presso la quale è stata presentata/depositata la formalità (numerico di 4 caratteri). NumProtocolloUno:. numero di protocollo della nota restituita/annotamento eliminato (numerico di 7 caratteri). NumProtocolloDue:. numero di protocollo della nota restituita/annotamento eliminato (numerico di 3 caratteri). AnnoProtocollo:. numerico di 4 caratteri (aaaa).

Come si esegue il cambio dell'Ufficio delle Entrate di competenza di un notaio?.

giovedý 18 novembre 2010 - ID6778

- accedere al sito di "Gestione Servizi Telematici - Agenzia del Territorio", tramite il link: http://gestioneservizitelematici.agenziaterritorio.it.- selezionare la funzione "Uffici Provinciali".- selezionare "Modifica Utenti".- indicare il codice fiscale del notaio.- selezionare il nuovo ufficio delle Entrate di competenza..

Il codice dell'ufficio delle Entrate di interesse è cambiato, per cause diverse (aggiornamento, accorpamento, scissione).

mercoledý 24 febbraio 2010 - ID6697

Accertare quale sia il SW usato dal notaio (Unimod o altro).Se non conosciuto, aprire un file . xml già inviato controllando nella parte iniziale dello stesso se sia inserito il nome della Software House..( es. <!-- ** Modello Unico creato da OA Sistemi srl ** --> ).Se il SW è diverso da Unimod, rivolgersi all'assistenza della software house che lo produce..Se si tratta di Unimod:.Aprire il file Utente.xml (cliccando con il tasto destro --> apri con --> blocco note), accessibile solitamente da C --> Programmi -->UniMod Client-->xml.Inserire tra le virgolette il nuovo codice delle entrate nella voce "DatiTelematico CodUfficioEntrate", mantenendo il carattere maiuscolo..Sulla barra delle funzioni di "Blocco note" selezionare "file-->salva" e chiudere il file..Di seguito un esempio del file:.<?xml version="1.0" encoding="ISO-8859-1" standalone="yes"?>.<Utente>. <DatiTelematico CodUfficioEntrate="R0A">. <...........


  1. Stampa Stampa